Paolo Gioli

Oggi è volato altrove un grande artista, pittore, fotografo, cineasta. Paolo Gioli è stato tutto questo e molto altro. Sperimentatore (non amava questa definizione), modellatore, manipolatore di materia, sia che si trattasse di fotografia polaroid o di altre espressioni artistiche. Un indiscusso protagonista dell’arte contemporanea mondiale. Tanti anni fa, vedendo i suoi transfer polaroid di grande formato, rimasi affascinato da questa atipica fotografia, materica, manipolatoria, dove le mani, le dita dell’artista sono fondamentali per il compimento finale dell’opera: acquistai pertanto un banco ottico e iniziai il mio percorso con i transfer e i distacchi d’emulsione. Percorso che prosegue ancora oggi, con ciò che resta, di questo meraviglioso medium fotografico istantaneo che si chiama Polaroid.

Paolo Gioli 
Senza titolo, 1983
polaroid 50x60 trasferita su carta, camera ottica
Collezione Wang Quingsong, Pechino.
Paolo Gioli – senza titolo – 1983

Trasferendo su carta o tela l’emulsione, Gioli lacera, compone, seziona e rigenera corpi, ma non solo, poi ancora il cinema sperimentale, l’animazione, immagini stenopeiche in movimento, rielaborazioni da fotografie.

Sviluppò nuove tecniche, come ad esempio il fotofinish, da lui reinventato all’inizio degli anni settanta: la linea-fessura tradizionale posta nella finestrella d’entrata della fotocamera viene sostituita da un frammento d’immagine fissa attraverso la quale viene ripreso, sempre con pellicola 35mm, un volto in movimento.

Da Nicéphore Niépce a Hippolyte Bayard, prendendo spunto dai loro primi libri fotografici, Gioli li rilegge, creando una serie di immagini che hanno come soggetto toraci nudi: corpi deposti di emarginati e sconosciuti, esposti alla luce attraverso una grande camera stenopeica con pellicola Polaroid di grande formato.

Le copie in pellicola di alcuni suoi film e le sue opere pittoriche e fotografiche sono presenti nelle collezioni di musei internazionali, tra cui l’Art Institute of Chicago, il Museum of Modern Art di New York, il Centre Georges Pompidou e il MEP (Musée Européen de la Photographie) di Parigi, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e L’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma.

Per chi volesse approfondire la sua conoscenza http://www.paologioli.it

Mostra POLAROID Le Volcan @ La Fabrique Bordeaux (Francia)

Venerdi 22 ottobre, alle ore 18, a Bordeaux (Francia), inaugura presso la galleria La Fabrique POLA, @ Le Volcan, la mostra di Fotografia Istantanea, legata al circuito Expolaroid. Io sarò presente con 4 mie opere (transfer) in Polaroid grande formato. #polaroid #expolaroid #art #instantfilm #frankmorris #largeformat #photography #transfer #bordeaux #impossible

Se siete in zona, vi aspettiamo all’inaugurazione.

NOVITA’: nuova stampante Fuji Instax Wide Printer

Dopo numerosi ed insistenti rumors, finalmente è stata presentata, ed è già disponibile in alcuni Store americani (in prenotazione), la stampante per smartphone Fuji instax wide printer, di grande formato (INSTAX WIDE), completa di tutte le caratteristiche necessarie (e superflue) per ottenere stampe perfette, con l’App dedicata. Possibilità di aggiungere testo, ridimensionare, applicare filtri, regolare il contrasto dell’immagine. La connessione in modalità wireless via Bluetooth alla Link Wide consente di stampare velocemente e con facilità.

Aggiornamento del 14-11-2021: su Amazon il prezzo è di 151 euro|

fuji instax wide printer
stampante portatile fuji Wide

La modalità colore permette di utilizzare in modo immediato preset per la gestione del colore, prima di stampare istantaneamente su pellicola Wide.

Come per le sue altre stampanti portatili, la stampante Instax Link Wide vi permetterà di aggiungere vari elementi decorativi ai vostri scatti, tra cui testo e filtri, tramite la sua app dedicata, secondo le notizie non confermate da Nokishita.

Ci sarà anche apparentemente la possibilità di scegliere tra due modalità di colore principali ‘Instax-Natural’ per un look più realistico, o ‘Instax-Rich’ per uno stile più contrastato e incisivo.

Disponibili oltre 30 Modelli modificabili, per gli utilizzatori ludici, per arricchire le vostre stampe, matrimoni, compleanni, lauree… E’ sufficiente modificarli, inserire il testo, scattare la foto per lo sfondo, stampare e condividere.

Un codice QR consente di inserire e condividere scatti in modo personalizzato e riservato, come ad esempio un messaggio nascosto.

Ad di là di tante funzioni, del tutto inutili per un fotografo professionale, questa stampante consente di utilizzare in stampa le pellicole Fuji Wide di grande formato (108 x 86 mm). Conoscendo i risultati della precedente Share SP-3, lo ritengo un fatto decisamente positivo.

Il prezzo dovrebbe essere quello presentato in anteprima, ovvero circa 130 dollari.

Lascio ai puristi della fotografia instantanea le loro masturbazioni mentali sul mezzo e non sul risultato finale, mentre nel sito Polaroid FM potere vedere alcune immagini realizzate con fuji instax wide.

Caratteristiche principali:

  • Stampa di grande formato (INSTAX WIDE)
  • Si collega in modalità wireless via Bluetooth agli smartphone
  • App esclusiva per la gestione della stampante – Modalità QR per aggiungere URL, suoni e messaggi
  • Oltre 30 modelli modificabili – Funzione di stampa multipla – Varie modalità di stampa creativa
  • 1.600 adesivi in-app
  • Design leggero e tascabile

Disponibile a breve su Amazon e altri negozi online. By Atelier Fotografico

Polaroid GO la più piccola al mondo

E’ uscita la nuova Polaroid GO, la più piccola fotocamera istantanea al mondo, con le sue corrispondenti nuovissime pellicole.

Nuovo formato quadrato e apparecchio istantaneo veramente tascabile, misura infatti solamente 10.4cm x 8.4cm x 6.1cm. La pellicola, di sensibilità 640 ASA, misura 66.6 x 53.9 mm mentre l’area immagine è di 47 x 46 mm.

Tra le sue caratteristiche tecniche vanta un obiettivo in policarbonato di lunghezza focale 34mm, uno specchio per gli inevitabili selfie, un timer, il flash attivabile dinamicamente e la possibilità di effettuare doppie esposizioni. La batteria al litio, ricaricabile USB, secondo la casa produttrice, consente di scattare sino a 15 pacchi di pellicole. Altre caratteristiche dichiarate, diaframma compreso tra f12 e f52, otturatore incrementale tra 1/125 e 30 secondi.

Polaroid va all’attacco del segmento in cui Fuji con le Instax, vedi MINI 11 e Square, la fa da padrone. Vedremo prossimamente come si posizionerà nel mercato instant, sempre più “modaiolo”, tenendo conte che attualmente Fuji, con le sue pellicole e fotocamere ha uno standard di qualità molto elevato, cose che sino ad ora non si può dire per Polaroid.

new polaroid GO -nuova polaroid go

Il prezzo della fotocamera è di 120 euro e le pellicole costano 20 euro x 16 scatti.

  • Dimensioni: 105 mm x 83.9 mm x 61.5 mm
  • Peso (senza film) 242 grams
  • Color: Bianco
  • Batteria: ioni di litio, 3.7V 750mAh, ricaricabile via USB
  • Durata ricarica: dichiarata per 15 pacchi di pellicola
  • Materiale: Policarbonato e plastica (ABS)
  • Lente: Policarbonato
  • Otturatore: da 1/125 a 30sec
  • Apertura diaframma: f/12 – f/52
  • Lunghezza Focale: 34 mm
  • Campo di Visione in gradi: Diagonale 65.1°, Orizzontale 48.1°, Verticale 49.1°
  • Flash Automatico
  • Compatibile solo con le pellicole Polaroid Go

Polaroid Now! VIDEO

Vernissage mostra di fotografia POLAROID NOW! – Genova 5 settembre 2020

Video dell’inaugurazione mostra “POLAROID Now!”, a Genova, il 5 settembre 2020. Nonostante le mille difficoltà dovute al Covid, abbiamo registrato un grande successo di pubblico e critica.

Per avere informazioni senza impegno sulle opere e/o sugli autori, o semplicemente volesse appassionarsi a questo tipo di fotografia, può contattarci liberamente per informazioni e per conoscere i prossimi corsi creativi Polaroid.