Prontuario storico dei grandi fotografi

Vi segnalo questo ” Prontuario storico dei grandi fotografi”

redatto da Antonio Zoncheddu, responsabile del
Circolo Universitario Genovese (CUG) Sezione Fotografia.

Un elenco di grandi fotografi, suddivisi per epoca storica, con rimando al corrispondente Wikipedia.

Le immagini realizzate dal fotografo sono sempre lo specchio della sua cultura artistico/fotografica, pertanto chi volesse avvicinarsi seriamente alla fotografia, dovrà necessariamente conoscerla,  studiarne la storia attraverso i suoi fondamentali autori.

“Scatti in Danza”, Workshop con Raoul Iacometti – Polo della Fotografia

Workshop  con Raoul Iacometti POLO della Fotografia

Domenica 15 luglio, presso l’Atelier Fotografico, si è svolto l’editing delle immagini realizzate dai partecipanti al Workshop “Scatti in Danza”, docente Raoul Iacometti.

L’organizzazione, puntualmente coordinata dal prof. Pinto, Polo della Fotografia, Università di Genova, prevedeva un giorno di scatti fotografici nel centro città e, il giorno successivo, la lettura e selezione delle fotografie prodotte dagli allievi.

Raoul Iacometti, frank morris fotografo

“Scatti in Danza”: Raoul Iacometti, Giulia Sandulli, Giancarlo Pinto, Frank Morris e gli allievi.

La professionale guida di Raoul Iacometti, supportato da due splendide ballerine e dalla location genovese, ha facilitato l’attività conclusiva, propedeutica alla stampa delle immagini e alla loro prossima esposizione nelle vetrine delle attività commerciali aderenti all’iniziativa.

Frank Morris Raoul Iacometti Giancarlo Pinto università di genova

Frank Morris, Raoul Iacometti, Giulia Sandulli, Giancarlo Pinto, Antonio Zoncheddu

L’incontro si è felicemente concluso con un brindisi e la tradizionale focaccia genovese.

università di Genova fotografia

prof. Giancarlo Pinto

 

Inaugurazione Mostra Laboratorio di Fotografia Contemporanea

Gallery

This gallery contains 10 photos.

Giovedì 14 giugno 2018, alle ore 18, presso l’Atelier, si è svolta l’inaugurazione della mostra dei partecipanti al LABORATORIO di FOTOgrafia Contemporanea. Il Laboratorio, tenuto da Piera Cavalieri con il supporto tecnico-artistico di Frank Morris, aveva come obiettivo la presentazione … Continue reading

Incontro presso il Circolo Fotografico Universitario di Genova

Su gentile invito del responsabile Antonio Zoncheddu,  che ringrazio pubblicamente, mercoledì 11 aprile 2018, presso il Circolo Fotografico Universitario di Genova, ho presieduto un incontro fotografico dedicato all’icona Polaroid.

Polaroid grande formato Frank Morris

Polaroid by Frank Morris

Da molti anni mi occupo principalmente di fotografia d’autore, utilizzando materiale istantaneo come medium per la realizzazione delle mie opere.  L’interesse verso questo mezzo espressivo nacque dalla scoperta di straordinari artisti fotografi come ad esempio Paolo Gioli, e dalla personale conoscenza, durante una fiera di fotografia a Milano, di Maurizio Galimberti, l’autore italiano contemporaneo che, secondo me, più di tutti ha contribuito alla diffusione dell’instant film nel nostro Paese, e non solo.

La Polaroid, come sistema fotografico, nacque  intorno agli anni 50, inventata  da quel genio che era Edwin Land, e si diffuse velocemente nel mondo, grazie all’immediatezza del risultato, impossibile sino a quel  momento.

 

Polaroid Nude - ritratto by Frank Morris

Ritratto di Schiena – Polaroid Grande Formato

Il mio percorso, autodidatta, si sviluppa con lo studio e l’analisi di autori affermati, unitamente alla lettura e alla sperimentazione pratica, con l’ausilio della poca documentazione tecnica reperibile.
Internet doveva ancora nascere: la facilità con cui attualmente possiamo acquisire e scambiare ogni tipologia di informazione era, a quel tempo, del tutto inimmaginabile.

Il mix di tecnica fotografica e pura manualità, caratteristica imprescindibile e strettamente necessaria per l’utilizzo creativo di questo materiale  – vedi, nello specifico – trasferimento di immagine e distacco di emulsione, unitamente alla passione per l’arte pittorica, fece nascere, intorno agli anni 2000, il progetto fotografico dedicato alla figura femminile nella storia dell’arte, che ho presentato durante questo incontro.

Poalroid nude by Frank Morris Modigliani

Nudo Polaroid ispirato a Modì

nudo polaroid frank morris trasferimento immagine

Nudo di Schiena – Pola-Transfer

Tuttora in progress (purtroppo in conclusione, causa imminente e definitivo esaurimento pellicole), realizzato con originale film POLAROID di grande formato (4×5 pollici, type 59, 79 e Polacolor), esplora la figura e la rappresentazione femminile nella storia dell’arte, interpretata, per mia precisa scelta stilistica, da modelle non professioniste, le classiche persone della porta accanto, principalmente non soggette all’omologazione imperante imposta dai media contemporanei.

Si tratta di pezzi unici, trasferiti su carta da artista (Arches satinata da 300gr/mq). Unitamente ai pezzi unici in formato originale (4×5 pollici), per favorire l’acquisizione da parte dei galleristi e la fruizione del collezionista, vengono realizzate stampe Fine Art ®Digigraphie, di formato 50×70 cm su carta Hahnemühle Photo Rag® Baryta 315 a tiratura unica o limitata/certificata.

Nude on Chair - Polaroid by Frank Morris

Nudo su Sedia by Frank Morris

L’incontro è proseguito con brevi cenni sociologici riguardanti l’immagine istantanea, come oggetto del desiderio, fisico e tangibile, a fronte dell’immaterialità digitale (le foto si guardano, retroilluminate,  e la stampa  è diventata marginale rispetto alla quantità enorme di materiale prodotto).

Cenni tecnici riguardanti la realizzazione pratica delle opere, e una panoramica relativa alle pellicole istantanee attualmente reperibili sul mercato (Impossible Project ora diventato Polaroid Original e Fuji), hanno concluso l’incontro.

 

Frank Morris Polaroid Nudi

Polaroid by Frank Morris

Chi fosse interessato ad approfondire l’argomento, a richiedere ulteriori informazioni può prenotarsi per un WORKSHOP CREATIVO, che periodicamente organizzo, al raggiungimento minimo dei necessari partecipanti. Durante l’incontro, della durata giornaliera, vengono descritte e spiegate praticamente le tecniche di manipolazione delle immagini POLAROID.

Per rimanere aggiornati sugli eventi genovesi correlati alla fotografia, potete iscrivervi alla NEWSLETTER, visitare il mio sito AnPhotoArt  o liberamente contattarmi utilizzando questo Form.

Grazie.      Frank Morris

Taratura Fine autofocus AF Reflex

Questo breve articolo mostra come sia indispensabile, e di facile realizzazione, verificare la corretta taratura del complesso reflex+obiettivo, al file di ottenere la massima qualità di messa a fuoco durante le nostre sessioni fotografiche.

Come prima cosa è necessario procurarsi una dima di test (può andare bene anche un foglio di giornale).  Io ho utilizzato questa (la potete scaricare qui): Focus Calibration Chart

Una volta ritagliata e incollata su un supporto rigido (cartoncino o poliplat) si ottiene questo oggetto, che utilizzeremo per tarare la nostra attrezzatura fotografica, Reflex + Obiettivo AF):

Disporre in ASSE, a una distanza di circa 1 / 1,5mt ( a seconda della focale che stiamo utilizzando) la nostra Reflex (posta su cavalletto) e la dima di test.  Impostare l’autoscatto (minimo 5 secondi), al fine di evitare ogni tipo di vibrazione e utilizzare un diaframma di UNO stop più chiuso della massima apertura disponibile (se l’obiettivo è ad esempio un 85mm f1.8 lo impostiamo a f2.8).

Puntiamo il bersaglio e scattiamo,  verificando successivamente quali numeri della dima sono correttamente a fuoco (se tutto OK, lo “zero” sarà la parte più leggibile).

In questo caso il test è terminato.  Tutto funziona perfettamente.

Qualora così non fosse, è necessario modificare i parametri della reflex.  Nel mio caso, utilizzando reflex NIKON, è sufficiente entrare nel menu IMPOSTAZIONI – REGOLAZIONE FINE AF- REGOLAZIONE FINE AF (si/no) = ON e operare secondo quanto segue:

Se la messa a fuoco è DIETRO il punto corretto di fuoco (perdonatemi le espressioni poco tecniche), regolare il cursore con valori negativi (-).   Se la messa a fuoco è DAVANTI il punto corretto di fuoco, regolare il cursore con valori positivi (+), vedi foto sopra.

I valori vengono memorizzati dalla fotocamera, quindi se l’opzione REGOLAZIONE fine AF è ATTIVA, ogni volta che cambiamo obiettivo (principalmente se dello stesso produttore), la macchina lo riconoscerà e utilizzerà automaticamente i corretti parametri di taratura AUTOFocus precedentemente salvati.

Laboratorio Creativo POLAROID e l’immortalità della fotografia istantanea

Si è svolto sabato scorso il Laboratorio sulle tecniche creative Polaroid / Impossible.  Il collega artista Silvano Peroni, che ringrazio enormemente per essere sceso a Genova dal profondo nordest, nonostante la giornata piovosa, ha condiviso con noi la sua decennale esperienza nell’Instant Film, le sue immagini Polaroid, Impossible, Fuji e le sue pubblicazioni.

La pessima giornata, dal punto di vista metereologico, non ci ha consentito la programmata uscita fotografica, abbiamo dovuto accontentarci di scattare in studio.

Questo non ha impedito, partendo da pochi e semplici scatti realizzati esclusivamente a scopo didattico, di creare un piccolo lavoro articolato, con conseguente mini quaderno d’autore.

Infine due parole sui partecipanti. Pur provenendo da esperienze diverse, sia per età che come percorso artistico, si sono rivelati ben predisposti ed efficaci nell’effettuare gli interventi manuali sulle pellicole, operatività imprescindibilmente necessaria per le varie manipolazioni: fatto, rifacendoci ad esperienze passate, assolutamente non scontato.

Chi volesse partecipare ad uno di questi laboratori creativi, o semplicemente avere informazioni sull’affascinante mondo della pellicola istantanea, può inviare un mail utilizzando il form apposito, e/o registrarsi alla mailing list in home page, rimanendo così sempre aggiornato sulle nostre iniziative. Grazie

GENOVA – Laboratorio sulla FOTOgrafia Contemporanea

Proseguono, come da programma, gli incontri sugli autori di fotografia contemporanea presso l’Atelier Fotografico in Genova.  Piera Cavalieri e Frank Morris vi accompagnano in questo Laboratorio, alla scoperta e all’analisi di autori di attuale rilevanza.  Ogni serata a tema coinvolge e stimola i partecipanti a produrre loro immagini, che verranno valutate e selezionate nei successivi laboratori.

L’icona POLAROID e l’immortalità della fotografia istantanea

SABATO 17 MARZO, ore 9, presso Atelier Fotografico.

La storia della Polaroid, le fotocamere e i loro accessori. Dal progetto fotografico alla ripresa, in studio e in esterni, arrivando alla importante composizione del quaderno d’Autore.

Laboratorio creativo alla scoperta della fotografia istantanea. Con uscita pomeridiana nel bellissimo centro città.

Una giornata di FULL IMMERSION nella fotografia istantanea.
La ripresa fotografica e la gestione delle fotocamere. Le tecniche creative: teoria e realizzazione pratica.

I partecipanti sono invitati a portare le loro Polaroid. Chi ne fosse sprovvisto potrà utilizzare quelle gentilmente messe a disposizione dall’Atelier Fotografico.

Per info ed iscrizioni invia una mail a info@atelier-fotografico.com

Letizia Battaglia – Palazzo Ducale, Genova

Il 3 febbraio 2018, a Genova, nella splendida cornice di palazzo Ducale, si è tenuto un emozionante incontro con Letizia Battaglia.   Nata a Palermo il 5 marzo 1935, inizia la sua attività di fotografa alla fine degli anni 60 collaborando con il giornale palermitano L’Ora.   Diventa fotografa di fama internazionale scattando foto dei delitti di mafia, facendo conoscere al mondo questa cruda realtà.

Federico Montaldo Maurizio Garofalo Letizia Battaglia

da sinistra: Federico Montaldo, Letizia Battaglia e Maurizio Garofalo

Oltre alle foto di mafia, racconta con maestria e lucidità una Palermo mai vista prima, con le sue tradizioni e contraddizioni, restituendone un ritratto contemporaneamente crudo e poetico.

Intervento di Maurizio Galimberti genova frank morris atelier-fotografico

Intervento di Maurizio Galimberti

Letizia è stata la prima donna europea a ricevere a New York, nel 1985, ex aequo con l’americana Donna Ferrato, il prestigioso Premio Eugene Smith.

Grazie all’Associazione Culturale 36° Fotogramma per aver portato Letizia a Genova e a palazzo Ducale per averci ospitato.  Un’altra serata di grande fotografia nella nostra città.

letizia battaglia a genova palazzo ducale

Letizia Battaglia saluta il pubblico – Genova Palazzo Ducale