Polaroid SLR680 – Cambio Pelle Skin Cover Replacement

La SLR680 è stato il modello di punta prodotto da Polaroid nel lontano 1982, dopo la famosa SX-70. Si tratta di una reflex autofocus (sonar), che impiega pellicola di tipo 600. Dopo anni di utilizzo, è inevitabile che la copertura si deteriori e necessiti di essere sostituita. Così è successo al mio esemplare: ho deciso quindi di effettuare il restauro e rimetterla completamente a nuovo.

Asportazione del vecchio rivestimento

La fase più noiosa e delicata consiste nell’eliminare il rivestimento originario. Questa operazione, lunga e delicata, va effettuata con calma e senza fretta. Il rivestimento, con il passare degli anni, si opacizza e tende a sbriciolarsi, come si vede dalle immagini, dove è già stato parzialmente eliminato.

Per la rimozione ho utilizzato una spatola in metallo e un cutter. Prestare la massima attenzione a non danneggiare la fotocamera nelle sue parti più delicate come ad esempio il soffietto.

Protezione delle parti aperte con nastro di carta

Al fine di evitare che polvere e residui del rivestimento penetrino all’interno della fotocamera, ho utilizzato nastro di carta (da carrozzieri) per proteggere gli spazi aperti.

Al termine della rimozione rimarranno sicuramente residui di colla e di rivestimento. Per eliminarli non impiegare solventi o prodotti simili, ma soltanto uno straccio e dell’alcool. Altri prodotti potrebbero intaccare la plastica e rovinare irrimediabilmente la Polaroid.

Fondo con attacco cavalletto della Polaroid SLR680

Dopo tanta pazienza e olio di gomito, il risutato finale deve essere questo. La vostra SLR680 nuda e perfettamente pulita.

La SLR680 pronta per il nuovo rivestimento in vera pelle
La SLR680 perfettamente ripulita e pronta per la nuova skin

Giunti a questa fase possiamo iniziare a rivestire la nostra preziosa Polaroid. Dopo alcune ricerche sul web e verifiche con colleghi, ho optato per acquistare un rivestimento nero in vera pelle.

Rivestimento in vera pelle nera autoadesivo

Ho acquistato direttamente dal produttore giapponese aki-asahi
Il costo, comprensivo di spedizione, per un rivestimento in vera pelle tagliata con il laser, è di 25 dollari. Se volete spendere meno, ma lo sconsiglio, ci sono i rivestimenti in finta pelle, praticamente plastica a buon prezzo. Trascorsi circa 10 giorni, è arrivata la busta contenente il rivestimento del colore da me prescelto (nero). Non è necessario utilizzare colla, è sufficiente staccare la parte interessata e riposizionarla con precisione nella SLR680. Le parti sono perfettamente rifinire e tagliate esattamente a misura.

Posizionamento delle parti adesive in vera pelle

Il restauro si conclude premendo adeguatamente il rivestimento al fine di farlo aderire correttamente al corpo macchina. A questo punto abbiamo terminato il nostro lavoro e la nostra SLR680 sembrerà uscita dalla fabbrica.

SLR680 come nuova

Per ulteriori informazioni potete contattarmi direttamente oppure iscrivervi alla newsletter per rimanere sempre aggiornati!

A casa di Piero Gemelli

Venerdì 25 ottobre, a Milano, in occasione di uno degli appuntamenti organizzati dal GRIN per Archivi Aperti, sono stato ospite dello studio del fotografo Piero Gemelli. Architetto, artista, scultore, fotografo. Difficile definire univocamente il suo lavoro, essendo una continua commistione tra vari àmbiti artistici, strettamente uniti tra di loro da un sottile filo invisibile chiamato creatività.

Piero Gemelli Fotografie 1983-1993

Una fotografia di Still Life nasce, ad esempio, da una scultura ideata, disegnata e progettata da Gemelli “sull’oggetto” da rappresentare. L’immagine diviene pertanto l’atto finale di un processo creativo molto più ampio e strutturato, rispetto ad un semplice scatto fotografico. Piero non si è risparmiato e, seduti su un comodo divano, ci ha incantato con aneddoti, racconti e storie sul mondo della moda e dell’editoria, ambiente che è radicalmente cambiato dagli anni 2000 in avanti. Condividendo con noi il contenuto delle sue scatole stracolme di fotografie, tra una Cucinotta, la Bellucci o Carla Bruni, abbiamo potuto ammirare immagini storiche, estremamente pulite e rigorose, considerando che all’epoca, siamo tra gli anni ’80 e ’90, non esisteva il fotoritocco massivo disponibile attualmente, e l’immagine doveva essere necessariamente progettata, costruita e finalizzata esclusivamente sul set di ripresa.

Piero Gemelli e Frank Morris – Polaroid 8×10

I test luci e composizione venivano pertanto effettuati in Polaroid grande formato (4×5 e 8×10 pollici). Avere tra le mani queste semplici foto-test di allora, che oggi hanno inequivocabilmente una valenza propria, come oggetto univoco di immagine autonoma, sentire ancora l’odore, dopo tanti anni, degli sviluppi Polaroid, essendo io profondamente coinvolto nella fotografia istantanea (attuale, con finalità completamente diverse da allora), posso affermare che è stata un’emozione unica e irripetibile.

Salotto di Piero Gemelli – Milano

Il tutto in uno spazio che sarebbe decisamente riduttivo definire semplicemente uno studio fotografico. Una splendida casa-museo, costruita e modellata magistralmente da un architetto, nonchè fotografo e artista.

Luogo che rappresenta, come è giusto che sia, la personalità di un uomo colto, raffinato, dove ogni oggetto, fotografia o libro fanno parte indissolubilmente del suo lavoro di fotografo ma anche e soprattutto della sua vita privata e che, con mio grande piacere e riconoscenza, ho avuto l’opportunità di apprezzare. Grazie Piero.

POLAROID FESTIVAL 2019 Barcellona — Atelier Guell

L’esposizione internazionale dedicata alla Fotografia Istantanea, si è svolta quest’anno a Barcellona, presso Atelier Guell. Il 6 settembre, alle ore 19.30, autori provenienti da tutto il mondo, hanno proposto le loro immagini istantanee al numeroso pubblico intervenuto al vernissage.

Frank Morris @ Polaroid Festival 2019 Barcellona

In mostra, miei transfer Polaroid su carta da acquerello, pezzi unici, facenti parte del progetto, iniziato nell’ormai lontano anno 2004, dedicato alla figura femminile. Opere chiaramente pittoriche, ispirate alla storia dell’arte, con soggetti volutamente avulsi allo stereotipo attuale, che vuole modelle omologate a canoni fisici imposti dai media, normalmente improbabili nella vita reale.

Frank Morris Instant Artist @ Barcellona – Polaroid Festival

Un particolare ringraziamento a Clément Grosjean per la perfetta organizzazione dell’evento.

Vernissage – ISTANTANEAMENTE – collettiva POLAROID

Domenica 7 aprile, a Genova, abbiamo inaugurato, presso l’Atelier Fotografico, la collettiva Polaroid “Istantaneamente”.

Mostra Polaroid -Atelier Fotografico – Genova

Un grazie ai tantissimi visitatori intervenuti, agli organi di stampa che hanno dato grande visibilità all’evento e naturalmente agli autori che hanno partecipato.

Vernissage – Mostra IAM – Atelier fotografico – Genova

La mostra, inserita nel circuito internazionale EXPOLAROID, rimane visitabile su appuntamento sino al 5 maggio 2019.

frank-morris-giancarlo-pinto
Frank-Morris e il prof. Giancarlo Pinto – Facoltà di Architettura
Rassegna Stampa – Fotografia Polaroid -Atelier Fotografico – Genova

IAM – ISTANTANEAMENTE – collettiva POLAROID

Vi aspettiamo domenica 7 aprile 2019 ore 15:00 per l’inaugurazione della mostra “IAM Istantaneamente”, c/o Atelier Fotografico, salita Battistine (Portello), Genova.

Undici fotografi che utilizzano il mezzo istantaneo (POLAROID) per esprimere la loro creatività.

La mostra, inserita nel circuito internazionale EXPOLAROID,   sarà visitabile fino al 5 maggio, su appuntamento.

mostra polaroid genova

Mostra Collettiva Polaroid a Genova

Workshop Creativo Polaroid

DOMENICA 17 MARZO ore 9.45 presso Atelier Fotografico – Genova

Incontro laboratorio sulla fotografia istantanea POLAROID tenuto dal fotografo Frank Morris. Vedremo le principali caratteristiche degli apparecchi vintage e il loro impiego. Quali sono le pellicole disponibili sul mercato e come utilizzarle al meglio. Analizzeremo praticamente le tecniche creative che possono essere utilizzate con queste pellicole, come ad esempio il recupero del negativo, le trasparenze, i lift-off, la manipolazione. Ogni partecipante, se lo vorrà, potrà esercitarsi praticamente, sotto la guida del docente.

workshop fotografia istantanea a Genova

corso fotografia polaroid

 

Per info e iscrizioni info@atelier-fotografico.com oppure telefonare al 366 970 8659  Grazie

IAM – Instant Artist Movement a SAREZZO (BS)

Istant Artistic Movement – ISTANTANEAMENTE

Con:
Mariano Biazzi Alcàntara
Roberto Bordieri
Lorenzo Castegnero
Claudia Cittadini
Luca Corradi
Cristian Gelpi
Claudia Lisboa
Mirko Matteo Lamonaca
Matteo Mazzoli
Frank Morris
Silvano Peroni

Inaugurazione a SAREZZO (BS)
Domenica 24 Febbraio 2019 ore 11, Non solo Fiera
sino al 24 Marzo 2019

La mostra proseguirà a GENOVA presso Atelier Fotografico
dal 7 Aprile al 5 Maggio 2019

Incontro presso il Circolo Fotografico Universitario di Genova

Su gentile invito del responsabile Antonio Zoncheddu,  che ringrazio pubblicamente, mercoledì 11 aprile 2018, presso il Circolo Fotografico Universitario di Genova, ho presieduto un incontro fotografico dedicato all’icona Polaroid.

Polaroid grande formato Frank Morris

Polaroid by Frank Morris

Da molti anni mi occupo principalmente di fotografia d’autore, utilizzando materiale istantaneo come medium per la realizzazione delle mie opere.  L’interesse verso questo mezzo espressivo nacque dalla scoperta di straordinari artisti fotografi come ad esempio Paolo Gioli, e dalla personale conoscenza, durante una fiera di fotografia a Milano, di Maurizio Galimberti, l’autore italiano contemporaneo che, secondo me, più di tutti ha contribuito alla diffusione dell’instant film nel nostro Paese, e non solo.

La Polaroid, come sistema fotografico, nacque  intorno agli anni 50, inventata  da quel genio che era Edwin Land, e si diffuse velocemente nel mondo, grazie all’immediatezza del risultato, impossibile sino a quel  momento.

 

Polaroid Nude - ritratto by Frank Morris

Ritratto di Schiena – Polaroid Grande Formato

Il mio percorso, autodidatta, si sviluppa con lo studio e l’analisi di autori affermati, unitamente alla lettura e alla sperimentazione pratica, con l’ausilio della poca documentazione tecnica reperibile.
Internet doveva ancora nascere: la facilità con cui attualmente possiamo acquisire e scambiare ogni tipologia di informazione era, a quel tempo, del tutto inimmaginabile.

Il mix di tecnica fotografica e pura manualità, caratteristica imprescindibile e strettamente necessaria per l’utilizzo creativo di questo materiale  – vedi, nello specifico – trasferimento di immagine e distacco di emulsione, unitamente alla passione per l’arte pittorica, fece nascere, intorno agli anni 2000, il progetto fotografico dedicato alla figura femminile nella storia dell’arte, che ho presentato durante questo incontro.

Poalroid nude by Frank Morris Modigliani

Nudo Polaroid ispirato a Modì

nudo polaroid frank morris trasferimento immagine

Nudo di Schiena – Pola-Transfer

Tuttora in progress (purtroppo in conclusione, causa imminente e definitivo esaurimento pellicole), realizzato con originale film POLAROID di grande formato (4×5 pollici, type 59, 79 e Polacolor), esplora la figura e la rappresentazione femminile nella storia dell’arte, interpretata, per mia precisa scelta stilistica, da modelle non professioniste, le classiche persone della porta accanto, principalmente non soggette all’omologazione imperante imposta dai media contemporanei.

Si tratta di pezzi unici, trasferiti su carta da artista (Arches satinata da 300gr/mq). Unitamente ai pezzi unici in formato originale (4×5 pollici), per favorire l’acquisizione da parte dei galleristi e la fruizione del collezionista, vengono realizzate stampe Fine Art ®Digigraphie, di formato 50×70 cm su carta Hahnemühle Photo Rag® Baryta 315 a tiratura unica o limitata/certificata.

Nude on Chair - Polaroid by Frank Morris

Nudo su Sedia by Frank Morris

L’incontro è proseguito con brevi cenni sociologici riguardanti l’immagine istantanea, come oggetto del desiderio, fisico e tangibile, a fronte dell’immaterialità digitale (le foto si guardano, retroilluminate,  e la stampa  è diventata marginale rispetto alla quantità enorme di materiale prodotto).

Cenni tecnici riguardanti la realizzazione pratica delle opere, e una panoramica relativa alle pellicole istantanee attualmente reperibili sul mercato (Impossible Project ora diventato Polaroid Original e Fuji), hanno concluso l’incontro.

 

Frank Morris Polaroid Nudi

Polaroid by Frank Morris

Chi fosse interessato ad approfondire l’argomento, a richiedere ulteriori informazioni può prenotarsi per un WORKSHOP CREATIVO, che periodicamente organizzo, al raggiungimento minimo dei necessari partecipanti. Durante l’incontro, della durata giornaliera, vengono descritte e spiegate praticamente le tecniche di manipolazione delle immagini POLAROID.

Per rimanere aggiornati sugli eventi genovesi correlati alla fotografia, potete iscrivervi alla NEWSLETTER, visitare il mio sito AnPhotoArt  o liberamente contattarmi utilizzando questo Form.

Grazie.      Frank Morris

Laboratorio Creativo POLAROID e l’immortalità della fotografia istantanea

Si è svolto sabato scorso il Laboratorio sulle tecniche creative Polaroid / Impossible.  Il collega artista Silvano Peroni, che ringrazio enormemente per essere sceso a Genova dal profondo nordest, nonostante la giornata piovosa, ha condiviso con noi la sua decennale esperienza nell’Instant Film, le sue immagini Polaroid, Impossible, Fuji e le sue pubblicazioni.

La pessima giornata, dal punto di vista metereologico, non ci ha consentito la programmata uscita fotografica, abbiamo dovuto accontentarci di scattare in studio.

Questo non ha impedito, partendo da pochi e semplici scatti realizzati esclusivamente a scopo didattico, di creare un piccolo lavoro articolato, con conseguente mini quaderno d’autore.

Infine due parole sui partecipanti. Pur provenendo da esperienze diverse, sia per età che come percorso artistico, si sono rivelati ben predisposti ed efficaci nell’effettuare gli interventi manuali sulle pellicole, operatività imprescindibilmente necessaria per le varie manipolazioni: fatto, rifacendoci ad esperienze passate, assolutamente non scontato.

Chi volesse partecipare ad uno di questi laboratori creativi, o semplicemente avere informazioni sull’affascinante mondo della pellicola istantanea, può inviare un mail utilizzando il form apposito, e/o registrarsi alla mailing list in home page, rimanendo così sempre aggiornato sulle nostre iniziative. Grazie

L’icona POLAROID e l’immortalità della fotografia istantanea

SABATO 17 MARZO, ore 9, presso Atelier Fotografico.

La storia della Polaroid, le fotocamere e i loro accessori. Dal progetto fotografico alla ripresa, in studio e in esterni, arrivando alla importante composizione del quaderno d’Autore.

Laboratorio creativo alla scoperta della fotografia istantanea. Con uscita pomeridiana nel bellissimo centro città.

Una giornata di FULL IMMERSION nella fotografia istantanea.
La ripresa fotografica e la gestione delle fotocamere. Le tecniche creative: teoria e realizzazione pratica.

I partecipanti sono invitati a portare le loro Polaroid. Chi ne fosse sprovvisto potrà utilizzare quelle gentilmente messe a disposizione dall’Atelier Fotografico.

Per info ed iscrizioni invia una mail a info@atelier-fotografico.com